Lazio

Terremoto, Errani: “Tutti i danni saranno riconosciuti”

Errani

ROMA – “Tutti i danni saranno riconosciuti puntualmente e ovunque, questo terremoto è arrivato lontano”. Lo annuncia il commissario per la ricostruzione post terremoto, Vasco Errani, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

“NON DEPORTEREMO LE PERSONE, AIUTO E SOSTEGNO”

“Non deporteremo le persone”, sottolinea Errani, invitando tutti a convincere le persone con “aiuto e sostegno. Aiutateci a convincere le persone, a far capire il percorso poi fateci tutte le critiche che volete”, conclude rivolgendosi alla stampa.

“CASE E SCUOLE CHE NON CROLLINO CON SCOSSA 6.0”

Nella ricostruzione ci sarà “un salto di qualità“, annuncia il commissario per la ricostruzione post terremoto. Si punta a ricostruire case antisismiche e mettere in sicurezza le scuole per assicurare che con “un sisma da 6.0 non ci sia il crollo così che i cittadini di quei comuni non rischino più la vita”.

terremoto_amatrice_macerie

“OLTRE 15 MLN DONAZIONI, SARÀ TUTTO OPEN DATA”

“Le donazioni sono arrivate oltre i 15 milioni di euro superando quelle per il sisma dell’Emilia. Metteremo tutto open data: sarà controllabile ogni donazione per la realizzazione delle opere”, dice il commissario Errani.

“AIUTO STATO A IMPRESE PER RESTARE SUL TERRITORIO”

Ci sarà “un sostegno immediato per quelle imprese che hanno bisogno per non andar via” da quei territori, “di avere un contributo, una sorta di prestito d’onore, minimo, ma intanto per avere un aiuto subito dallo Stato”, dice ancora Errani.

di Luca Monticelli, giornalista professionista

23 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»