AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Il palcoscenico si sfoglia. Torna il teatro di Eduardo De Filippo a fumetti

ROMA – Grazie a Nicola Pesce editore, torna in libreria il grande teatro di Eduardo De Filippo a fumetti. Disponibile dal 29 giugno “Questi Fantasmi”. Il volume segue la pubblicazione, sempre NPE, di “Natale in casa Cupiello”

Eduardo De Filippo a fumetti

Eduardo De Filippo (1900-1984), riconosciuto universalmente come uno dei più grandi artisti ed intellettuali del Novecento, è stato autore di numerose opere teatrali da lui stesso messe in scena ed interpretate. Questi Fantasmi! è una commedia in tre atti, scritta nel 1945, da cui è stato tratto il film omonimo con Vittorio Gassman e Sophia Loren. Torna su carta in questo splendido adattamento a fumetti dell’opera teatrale.

Eduardo De Filippo a fumetti, Questi fantasmi

Ancora una volta, come avviene in molte sue commedie, il sipario si apre con un palcoscenico al buio. È la commedia della vita, che sta per nascere dal buio. La luce fioca di una candela si fa strada a illuminare l’ingresso di un grande appartamento… Un portinaio accompagna dei facchini che portano una cassa ma non li fa andare via finché non arriva Pasquale Lojacono, il nuovo inquilino dell’appartamento: aveva paura a rimanervi da solo. Il portiere gli racconta allora che secoli addietro due amanti, un uomo e una donna, sorpresi dal marito, furono murati vivi in una stanza. Pasquale comincia a preoccuparsi e a guardarsi intorno impaurito.

Dicerie, inganni e il gioco delle parti

Prima di andar via, il portinaio riferisce quanto è stato incaricato dai proprietari di dire al nuovo inquilino. Potrà soggiornare a titolo gratuito nel grande, antico appartamento, ma a una condizione: ogni giorno dovrà fare il giro dei sessantotto balconi attirando l’attenzione dei vicini battendo tappeti, cantando e ridendo, di modo che la gente non creda più che il palazzo sia infestato dai fantasmi. Cominciano ad accadere strane cose, a comparire fiori e soldi… non si tratta di un fantasma, ma dell’amante della moglie! Cominciano a sparire polli e pietanze… è il portiere che ruba! Prende così vita un tragicomico caleidoscopio di fraintendimenti che, come solo Eduardo sapeva fare, ci farà ridere e piangere insieme.

23 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram