Turisti cechi in Kazakistan indossano il mankini, “Borat” si offre di pagare la multa

ROMA – Sei turisti cechi in visita in Kazakistan sono stati arrestati per aver indossato un mankini. Per capire di cosa si tratta basta una parola: “Borat“. Il film del 2006 con protagonista l’immaginario giornalista kazako interpretato da Sacha Baron Cohen fece scalpore all’epoca dell’uscita nelle sale e l’ eccentrico costume da bagno indossato dal protagonista della pellicola divenne un’icona, che si è impressa nella memoria collettiva dei cinefili (e non) dell’epoca.

L’arresto dei 6 ragazzi

Non sembra che se ne siano dimenticati neanche i sei turisti cechi che qualche giorno fa hanno deciso di rendere omaggio al loro idolo cinematografico indossando mankini e parrucca afro sulla spiaggia di Ankana. I ragazzi hanno attirato l’attenzione dell’autorità che li hanno arrestati e multati per una cifra di  circa 67 dollari a testa.

Sacha Baron Cohen si offre di pagare la multa

La notizia ha fatto il giro del mondo arrivando alle orecchie di Sacha Baron Cohen, l’interprete del famoso Borat. L’attore lusingato dal gesto dei fan, si è offerto pubblicamente di pagare la multa.

22 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»