Meningite, la donna morta a Viareggio non aveva il tipo 'C' - DIRE.it

Toscana

Meningite, la donna morta a Viareggio non aveva il tipo ‘C’

meningite_cervelloFIRENZE – Nuovo decesso in Toscana a causa della meningite. Sul caso di una donna, residente a Viareggio ma morta all’ospedale di Livorno, interviene la Regione Toscana per fare chiarezza. A differenza del caso arrivato all’ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze, nel quale fatale è stato il meningococco di tipo C, in questo caso a causare la morte sono state le complicanze di natura vascolare a seguito della meningite-cerebrite pneumococcica, non contagiosa.

La patologia riscontrata, viene rimarcato da una nota dell’Asl Toscana Nord-Ovest non è contagiosa e non deve essere confusa con quella di origine meningococcica per la quale l’igiene pubblica prevede l’offerta di una profilassi antibiotica a tutti coloro che negli ultimi giorni hanno avuto contatti stretti e prolungati o in ambiente chiuso con il soggetto in questione. Non vi sono, quindi, per questa vicenda precauzioni da prendere in nessun ambito. L’ultimo caso non può quindi essere messo in relazione con i casi di meningite di tipo B o C registrati negli ultimi mesi in Toscana.

LEGGI ANCHE

Meningite, muore a Firenze donna di 45 anni. Scatta la profilassi per 20 persone

22 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»