Beppe Grillo scontento dei suoi: “Di Maio? Serve pazienza. E con la Lega…”

Così Beppe Grillo all'uscita del Tribunale di Roma dove è stato ascoltato in veste di testimone in un processo a carico dell'ex consigliere regionale degli M5S dell'Emilia Romagna, Giovanni Favia, imputato per diffamazione.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Dobbiamo noi influenzare Salvini sui nostri temi che forse abbiamo un po’ tralasciato che sono l’ambiente, l’ecologia, la mobilità e come questa si evolverà tra 10 anni”. Cosi’ Beppe Grillo all’uscita del Tribunale di Roma dove è stato ascoltato in veste di testimone in un processo a carico dell’ex consigliere regionale degli M5S dell’Emilia Romagna, Giovanni Favia, imputato per diffamazione.ù

“Secondo me- aggiunge Grillo- con Di Maio bisogna avere un po’ di pazienza, ha 32 anni e ha ministeri impegnativi. Io sono una figura del garante, quella del padre, ma ormai le scelte politiche le vedono loro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»