AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

A Modena 15 nuovi vigili urbani e turni no stop h24

MODENA – Una quindicina di nuovi agenti da sbloccare il prima possibile, Roma permettendo, e conferma dei turni h24 sette giorni su sette da aprile. È il sindaco Gian Carlo Muzzarelli a rilanciare sul personale e sull’attività della Polizia municipale di Modena oggi nel giorno della festa di San Sebastiano, patrono dei ‘fischietti’. Vengono annunciate nuove risorse investite per il potenziamento della videosorveglianza, che conta attualmente 142 telecamere, per un presidio del territorio nel cui ambito si colloca anche “la positiva sperimentazione” estiva dell’h24. Per quanto riguarda l’organico, Muzzarelli dice che è volontà del Comune procedere nell’anno in corso alle nuove assunzioni che riguardano 14 operatori e un ispettore, e che dal 2015, “a concorso già concluso e graduatoria pronta”, sono bloccate da impedimenti normativi”.

modena_vigili_2I dati relativi all’attività compiuta nel 2015 dal Corpo di via Galilei sono stati illustrati dopo la celebrazione della messa per il patrono della Polizia municipale, dal sindaco e dal comandante Franco Chiari. Sul tormentato capitolo delle multe, l’amministrazione fa sapere che è “provvisorio” il dato relativo ai proventi delle sanzioni per il mancato rispetto del Codice della strada, ma comunque si sale: nel 2015 ci si attesta sui quattro milioni e 960.000 euro contro i quattro milioni e 243.000 dell’anno precedente. L’attività di recupero degli arretrati ha inoltre consentito di reperire quasi 955.000 euro da sanzioni non pagate, anche se nel 2014 la stessa voce valeva oltre un milione.

modean_vigili3Mentre si prosegue con l’attivazione delle telecamere di sorveglianza e ora pure con quelle che controlleranno gli accessi alla città (il primo varco cittadino è stato già installato a Modena est), Muzzarelli scandisce sul personale: “Abbiamo già provveduto a predisporre tutti gli atti necessari per confermare 15 assunzioni, sia quelle annunciate in aumento sia quelle per sostituire operatori che nel frattempo sono usciti dal servizio, e chiediamo al Governo il provvedimento per sbloccarle; noi, da parte nostra, le abbiamo già messe a bilancio”. Inoltre, anche nel 2016, a partire da aprile, “garantiremo la presenza della Municipale 24 ore al giorno per sette notti alla settimana: è una cosa che i cittadini ci chiedono”, insiste Muzzarelli.

modena_vigiliIntanto, risultano 24.690 richieste di intervento giunte alla sala operativa nel 2015 (erano state 24.276 l’anno precedente) e 47.188 gli interventi svolti, quasi 5.000 in più dei 42.716 del 2014. Tra l’altro, emergono gli oltre 4.000 percorsi appiedati svolti dai vigili di quartiere, ulteriormente aumentati rispetto al 2014 (erano 3.868), ma anche l’attività di controllo dei parchi (passata da 3.768 a 4.677 controlli) e i servizi anti-degrado per il contrasto della prostituzione condotti dalla Polizia di prossimità, che sono quasi raddoppiati (dai 2.104 del 2014 ai 4.098 dello scorso anno) e che in particolare nella zona Tempio e fascia ferroviaria “sono frutto di una dettagliata programmazione in collaborazione le altre forze di Polizia”.

Sono state 2.335 le persone controllate nel 2015 (2.169 nel 2014) e 26 gli arresti per spaccio di sostanze stupefacenti (24); 1.648 le denunce trasmesse all’autorità giudiziaria (poco più di un migliaio nel 2014), tra queste emerge come sia in crescita l’uso di documenti falsi o contraffatti (44 denunce contro le 28 dell’anno precedente). Aumentano anche i controlli al commercio su area pubblica (da 600 a 664) e su area privata (da 1.597 a 1.859).
Oltre 2.000 i servizi di pronto intervento stradale e altrettanti gli incidenti rilevati (sostanzialmente invariati rispetto all’anno precedente) di cui sette mortali e 886 con feriti (nel 2014 furono 949). Per quanto riguarda le sanzioni al Codice della strada, sono state 113.943 quelle elevate nel 2015, per la metà dovute ad accessi abusivi in Ztl, con un incremento di circa 2.500 verbali rispetto al 2014 (111.377).

di Luca Donigaglia, giornalista professionista

20 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988