AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Migranti, a Parma una partita di calcio a piedi scalzi per i profughi

piedi-nudiPARMA – La squadra antirazzista del quartiere Oltretorrente di Parma dedica ai profughi la prima giornata di campionato Amatori della Uisp. Lo fa in segno di solidarietà verso i richiedenti asilo ospitati nel centro di accoglienza di Baganzola, contro cui è sorto un agguerrito comitato di cittadini. E dopo il corteo per i diritti dei migranti che ha attraversato senza scarpe le vie della città ducale nei giorni scorsi, anche i calciatori annunciano: “Scenderemo in campo a piedi nudi, esprimendo cosi solidarie tà a tutte le persone costrette a scappare da guerre e povertà , dando continuità ad una marcia che non si arresta davanti ai divieti e i confini dell’Unione Europea”.

Il “nostro sesto campionato- aggiungono- vogliamo inaugurarlo porgendo solidarietà a tutti gli uomini e le donne che in queste settimane affrontano il viaggio attraverso i confini europei in cerca di un futuro migliore”.

Perchè “troppe volte negli ultimi giorni, abbiamo aperto i giornali e ci siamo trovati davanti a narrazioni che ricordano periodi ben più bui”, affermano infine gli aderenti alla Uisp. Per questo “invitiamo tutti, singoli, gruppi e associazioni a sostenere la nostra squadra e a partecipare al terzo tempo al termine della partita”, concludono.

I numeri dell’accoglienza in provincia di Parma in questo momento, intanto, registrano 426 richiedenti asilo distribuiti su 13 Comuni e 25 strutture. Nel capoluogo sono in tutto 186 e nel centro storico all’incirca una dozzina.

18 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram