Utrecht, tre morti e cinque feriti. Arrestato il sospetto: potrebbe aver agito per motivi personali

Spari su un tram questa mattina nella città di Utrecht, tre morti e diversi feriti: l’iniziale ipotesi dell’attacco terroristico "non sembra aver trovato riscontri"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ terminata la fuga di Gokmen Tanis, il 37enne di origine turca sospettato di aver aperto il fuoco questa mattina su un tram nella città di Utrecht. A darne notizia è stata la polizia olandese, alla fine di una caccia all’uomo durata 8 ore. Nella sparatoria hanno perso la vita almeno tre persone, mentre cinque sono rimaste ferite.

La polizia ha inoltre aperto ad un’altra importante novità: l’uomo potrebbe aver agito per motivi personali. L’ipotesi dell’attacco terroristico, specificano gli invesitgatori, “al momento non ha trovato riscontro”.

CACCIA ALL’UOMO A UTRECHT

L’uomo ha aperto il fuoco su un tram in un quartiere residenziale di Utrecht intorno alle 10.45 di mattina. Datosi alla fuga, è stato presto identificato grazie alle telecamere di sorveglianza presenti sul mezzo pubblico.

Nel pomeriggio, la polizia Olandese ha postato su twitter la foto del sospetto, invitando i cittadini a “Non avvicinarsi a lui, ma chiamare immediatamente le autorità”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»