Terrorismo, arrestato a Bruxelles il super ricercato Salah Abdeslam

abdeslam salah

 

 

BRUXELLES – Ferito ad una gamba e arrestato. La Polizia belga ha preso il terrorista Salah Abdeslam, la mente e il regista delle stragi di Parigi del 13 novembre.

Secondo quanto riportano i media belgi, il ricercato è stato arrestato in una maxi operazione – che ha visto il fermo anche dell’uomo che si trovava con lui- nel quartiere di Molenbeek, dove è nato e cresciuto, a Bruxelles. L’operazione è stata effettuata dopo il ritrovamento delle impronte di Salah su un bicchiere nell’appartamento di Forest. A quanto si apprende il blitz sarebbe dovuto partire sabato, ma il ritrovamento delle impronte digitali avrebbe portato alla decisione di anticiparlo a oggi.

A Molenbeek, mentre la Polizia federale, coi megafoni, ha invitato gli abitanti a chiudersi in casa, sono arrivati anche pompieri e ambulanze. Nella via dell’operazione si trova anche  una scuola, che è stata “messa in sicurezza”, riferiscono le fonti locali.

Gli investigatori hanno scoperto che l’abitazione perquisita nei giorni scorsi è stata dunque un rifugio per Salah Abdeslam e non si esclude che sia servita da covo per una cellula terroristica. Visto che le impronte digitali non possono essere datate, nessuna ipotesi è esclusa. L’appartamento può essere stato usato sia come rifugio nei giorni successivi agli attentati di Parigi, sia come luogo di passaggio durante i tanti mesi di latitanza.

 

 

 

18 Marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»