Lazio

Roma, panico sulla metro A Fermato uomo armato di fucile

metro

ROMA – Momenti di paura alla fermata della Metro A ‘Flaminio’. Un uomo, originario dell’Est Europa, è stato fermato mentre si aggirava con un fucile ad aria compressa. Notato verso le 8.30 da alcuni militari dell’esercito in servizio, l’uomo è stato fermato e portato nel commissariato Villa Glori dove è stato denunciato per porto abusivo di arma e procurato allarme.

L’uomo, risultato poi essere un ucraino 24enne con diversi precedenti di Polizia, è stato notato da personale dell’Esercito, impegnato nei servizi di prevenzione a supporto delle forze dell’ordine, mentre si introduceva all’interno della stazione con un fucile celato sotto alla maglietta. I militari hanno subito avvisato di quanto stava accadendo una pattuglia del Commissariato Trastevere, impegnata nei controlli alle stazioni nell’ambito del piano predisposto dal Questore D’Angelo e gli agenti hanno in breve raggiunto e bloccato l’uomo, apparso da subito palesemente ubriaco.

L’arma di cui era in possesso è risultata essere un fucile ad aria compressa, il cui grado di pericolosità dovrà essere stabilito attraverso una successiva perizia. Oltre al fucile l’uomo era in possesso di una cartuccia per fucile da caccia.

17 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»