Politica

Mattarella attende il contratto definitivo, non le bozze

ROMA – Una bozza del contratto di governo tra M5s e Lega è stata portata al Quirinale durante le ultime consultazioni. È quanto si apprende da fonti M5s mentre a Montecitorio è riunito il tavolo tecnico che oggi dovrebbe chiudere sul contratto.

La bozza consegnata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella non è però quella pubblicata ieri da ‘Huffington post’.

La bozza consegnata al Quirinale, però, non è stata visionata dal presidente della Repubblica. A farlo sapere è lo stesso Quirinale.

È chiaro, viene precisato, che il presidente non guarda bozze ma testi definiti, frutto della responsabilità dei partiti che concludono accordi di governo.

FONTI M5S: AL COLLE UN NOME SECCO

Al Quirinale si va con un nome secco” sul premier. È quanto emerge da fonti M5s mentre è in corso il tavolo tecnico sul contratto di governo.

Quanto al profilo si stanno valutando sia eletti e parlamentari che un nome di area. Insomma, niente rosa di nomi da sottoporre all’attenzione di Mattarella ma un candidato su cui M5s e Lega avranno trovato l’accordo.

LEGGI ANCHE:

L’appello di Di Battista a M5S e Lega: “Pensate alla patria, non allo spread!”

Salvini strizza l’occhio a Raggi: “Sono a Roma e non ci sono buche, almeno qui…”

Governo M5S-Lega, scatta il totonomi: ipotesi presidente donna

Governo, Di Maio: “Io e Salvini pronti a stare fuori. Ma premier sarà politico, no ai tecnici”

Salvini: “Spread solito ricatto, ora si cambia. Un leghista al Viminale per rimpatri e espulsioni”

16 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»