La legge Severino? “Non è applicabile per Oliverio”

L'avvocato del governatore calabrese: "Il Gip lo autorizza a partecipare alla conferenza Stato-Regioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA  – “La provvisoria misura cautelare cui è sottoposto il governatore non rientra nella previsione della Legge Severino, con buona pace dei parlamentari grillini che la hanno malamente scomodata”. A renderlo noto è l’avvocato Enzo Belvedere, difensore del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio.

“Sfugge loro – aggiunge Belvedere – non solo il dato normativo e la differenza tra divieto di dimora ed obbligo di dimora (capisco che è materia di chi conosce il diritto processuale penale), quanto la circostanza che già da sabato scorso il governatore è stato autorizzato dal Gip a partecipare ai lavori della conferenza Stato-Regioni che si tiene per più giorni in Roma. Possono star tranquilli – conclude il legale -che la misura avrà presto un suo epilogo positivo per il governatore ed ancor più sicuri di aver sbagliato a pensare alla Severino”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»