Emilia Romagna

Mille nuovi alberi con le bollette online di Hera

MODENA – “Elimina la bolletta. Regala un albero alla tua città”. Lo raccomanda Hera ai suoi utenti, rilanciando la propria campagna sulla fatturazione ‘ecologica’. In ballo c’è il passaggio dalla bolletta cartacea a quella online, legando il raggiungimento dell’obiettivo alla piantumazione di nuove piante. Un obiettivo gradito ai Comuni, spesso in difficoltà di bilancio anche per quanto riguarda le manutenzioni ambientali.

Finora nei territori serviti sono state superate le 100.000 adesioni, obiettivo centrato con due anni di anticipo rispetto ai programmi iniziali.

Ora, dopo aver premiato tutti i Comuni aderenti con l’assegnazione di 2.000 alberi, la campagna si pone l’obiettivo di raccogliere ulteriori 50.000 adesioni alla bolletta online mettendo in palio 1.000 nuovi alberi, uno ogni 50 adesioni. “L’aver raggiunto così in anticipo il nostro primo obiettivo delle 100.000 adesioni ci ha spinto nella decisione di andare avanti”, annuncia Isabella Malagoli, direttore Marketing e Vendita indiretta di Hera Comm.

La novità è stata presentata questa mattina nella sede Hera di Modena, in presenza degli assessori coinvolti nei Comuni dell’area provinciale. Le 50.000 nuove adesioni permetteranno di evitare l’emissione di ben 22 tonnellate annue di anidride carbonica associate alla produzione, stampa e recapito della bolletta cartacea. Tradotto, si risparmiano quasi 1.200.000 fogli di carta, che si aggiungono ai 2.364.000 già risparmiati con le prime 100.000 adesioni, anche se l’investimento del gruppo sui nuovi alberi è comunque superiore.

Per informare capillarmente tutti i clienti, la nuova campagna verrà illustrata ora in tutte le bollette recapitate a partire da settembre. Al rilancio hanno aderito complessivamente 74 Comuni presenti nel territorio servito da Hera. Di questi, i 34 sopra i 15.000 abitanti si aggiudicheranno 900 alberi (a ciascun Comune verrà donato un numero di alberi in proporzione ai residenti) mentre i 40 Comuni più piccoli parteciperanno ad una graduatoria nella quale verranno premiati, con 20 alberi ciascuno, i cinque che avranno ottenuto i migliori risultati. Nel territorio modenese, quindi, sono coinvolti Modena, Sassuolo, Formigine, Castelfranco, Vignola, Pavullo, Maranello e Fiorano: riceveranno in totale 195 alberi, dei quali 55 a Modena e 20 a ciascuno degli altri sette Comuni. Rangone, Spilamberto, Serramazzoni, San Cesario, Zocca, Lama Mocogno, Pievepelago e Montecreto, tutti con meno di 15.000 abitanti, potranno invece concorrere alla graduatoria per i primi cinque posti. Tutti i nuovi alberi andranno ad aggiungersi a quelli già assegnati nella prima fase della campagna: dall’autunno 2013 ad oggi, sono state piantate 100 nuove alberature a Modena nel parco Buon Pastore, nell’area verde Salvo d’Acquisto e nel parco Riva del Garda. Si aggiungono 50 alberi a Sassuolo, nel parco Villa Vistarino e nel parco Amico, 50 a Castelfranco Emilia, nel parco Cà Ranuzza, e altrettanti a Formigine, nel parco delle scuola Carducci, nei giardini scolastici del nido Momo e nel parco della Repubblica. Infine, 35 alberi sono stati piantati a Vignola, nel parco Europa.

Intanto, il gruppo Hera conquista il primato nella riduzione della carta: secondo un’analisi condotta tra le principali utility italiane da Federutility-Utilitatis, infatti, Hera risulta al primo posto tra le nove aziende considerate per la percentuale di contratti con invio elettronico della bolletta (nel 2013 i contratti con bolletta elettronica erano pari al 6,6%, le altre aziende non superavano il 2,6%).

di Luca Donigaglia

15 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»