Migranti, Serracchiani: “Europa non ha bisogno di nuovi muri”

migranti_lesbo2TRIESTE – “L’Europa non ha bisogno di alzare nuovi muri interni né di iniziative da parte dei singoli Paesi ma di un’azione comunitaria“. Lo ha dichiarato ieri la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani in merito all’ipotesi di chiusura delle frontiere da parte dell’Austria per affrontare l’arrivo di migranti.
Chiedo all’Austria di ripensarci in quanto ritengo non sia questa una soluzione“, ha spiegato Serracchiani. “La strada è quella tracciata dal tavolo di Vienna per la pacificazione in Siria o dell’azione che si sta portando avanti per migliorare la situazione in Libia. Ulteriori muri non servono”.
“Il Friuli Venezia Giulia monitora costantemente l’ingresso di migranti, rimanendo in costante collegamento con il Viminale – ha aggiunto la presidente – e l’ipotesi che si chiudano le frontiere ci preoccupa anche dal punto di vista economico. Se i dati forniti da Conftrasporti saranno confermati, la chiusura del Brennero comporterà danni per 140 milioni di euro”.

 

15 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»