Politica

Appello dei sindaci alla Camera; Pensioni, apertura su lavori gravosi; Renzi apre al dialogo


Ecco i titoli e il tg realizzato dall’agenzia Dire

SINDACI ALLA CAMERA, APPELLO SULLE RISORSE

Ne’ tempo, nè alibi: servono garanzie sulla spesa corrente per mantenere i servizi ai cittadini. E’ l’appello che il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, ha rivolto al parlamento intervenendo in aula a Montecitorio nel corso dell’incontro ‘Le città del futuro’, evento a cui hanno partecipato 600 sindaci. Le risorse sono sempre meno e “noi siamo ogni giorno in trincea”, ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Un problema, quello dei bilanci, riconosciuto anche dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha definito i primi cittadini “l’avamposto delle istituzioni”.

PENSIONI, IL GOVERNO APRE SUI LAVORI GRAVOSI

Il governo apre sull’anticipo pensionistico per i lavori gravosi. Sarebbero 15 le categorie esentate dallo scatto che prevedera’ nel 2019 l’innalzamento dell’eta’ pensionabile a 67 anni. Il tema e’ in queste ore oggetto di un confronto serrato tra governo e sindacati, che minacciano mobilitazioni. Nel giorno del vertice a Palazzo Chigi arriva il sostegno di Matteo Salvini: “Mandare in pensione la gente a 67 anni e’ sbagliato. Alzare ulteriormente l’eta’ e’ infame. Io e Berlusconi stiamo lavorando su questo”, dice il leader della Lega.

CENTROSINISTRA, PROVE DI UNITA’

Prove di unità nel centrosinistra. Incassate le critiche di Pietro Grasso e Laura Boldrini, Matteo Renzi apre al dialogo con la sinistra: “Siamo alle porte della campagna elettorale- dice parlando alla direzione del partito- la sfida del futuro è una pagina bianca: o la scrive il Pd o il centrodestra. Con la coalizione che faremo siamo già oggi avanti agli altri”. Il primo segnale positivo arriva dall’incontro con i Radicali e Forza Europa. “Abbiamo avviato un percorso di apparentamento col Pd”, spiegano dal movimento fondato da Emma Bonino.

CARITAS, ALLARME POVERTA’ TRA I GIOVANI

Tre giovani su 10 in Europa vivono in condizioni di povertà o a rischio povertà. Molti sono “Sinkies” (Single income, no kids), ossia giovani coppie che pur lavorando in due a malapena guadagnano quanto un singolo stipendio e perciò non possono permettersi di mantenere dei figli. È quanto emerge dai primi dati sulla povertà giovanile nell’ambito di una ricerca condotta in 17 Paesi europei da Caritas Europa.
13 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»