Palinsesto Rai, volano stracci tra Freccero e Vespa

Durante l'audizione in Vigilanza Rai, il direttore di Rai2 attacca: "Il palinsesto lo decide Vespa". La replica: "Ridicolo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “‘Povera Patria’ non ha ragione di essere il venerdi’, doveva andare il mercoledì ma Vespa comanda. E’ un comando e io mi sono dovuto inchinare insieme ad altre scelte che ho dovuto subire dal Coordinamento. Io volevo metterlo il mercoledi’. Vespa decide di non avere controprogrammazione e voi non dite nulla”. Lo dice il direttore di Rai Due, Carlo Freccero, durante un’audizione in commissione di Vigilanza.

“Non siamo ridicoli”, la replica immediata dello storico conduttore di rai1. “‘Porta a porta’ va in onda a ore impossibili- spiega Freccero- viene massacrata dai commenti alle partite di calcio che ci fanno partire al 4% e dal prolungarsi ormai stabile delle prime serate sulle altre reti. ‘Povera Patria in un giorno diverso dal nostro?’. E’ la vecchissima regola di non sovrapporre informazione a informazione. E un consumato uomo di televisione come Carlo Freccero la conosce perfettamente”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»