Sanità

Lorenzin: “Nessun super ticket per i cittadini”

B. Lorenzin

ROMA – “Non ci saranno assolutamente super ticket per i cittadini dovuti alla singola prescrizione di esami su singole ricette”. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, al termine di una riunione indetta oggi presso il dicastero per discutere sul decreto appropriatezza insieme a Regioni e Fnomceo.

“Ho indetto questa riunione- ha proseguito- proprio perché in questi giorni mi sono arrivati via whatsapp tutta una serie di segnalazioni di pazienti che, andando dal medico, avevano una serie di problematiche e riscontravano una serie di timori. Ovviamente ho anche letto i volantini dei medici che segnalavano paure e criticita`, secondo me oggettive, dal momento in cui veniva applicato il decreto appropriatezza”. La volontà del ministro, ora, è “rimuovere tutti gli ostacoli operativi per l’applicazione del decreto ministeriale- ha fatto sapere- e far passare un messaggio molto chiaro: questo decreto, che mira a realizzare l’appropriatezza delle prescrizioni, non ha una finalità economica e contabile, ma ha lo scopo di applicare una riforma verso l’appropriatezza. Ma questa riforma non si può fare se non ci sono i medici, va fatta insieme a loro. Se i medici non riescono a lavorare bene, infatti, se non si sentono sereni nell’applicazione della norma e se non hanno chiarezza su alcuni punti- ha concluso Lorenzin- questa norma non può vivere”.

12 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»