Di Maio a Hebron: Abbiamo spiegato al sindaco chi siamo”

di maio_hebronROMA –  “Nel pomeriggio siamo stati ad Hebron, qui abbiamo visitato la città vecchia e incontrato il sindaco Daoud Zatari. Con lui abbiamo parlato di cosa è il Movimento 5 Stelle e del perché stiamo facendo questo viaggio in Palestina e Israele. Ascoltare da lui parole di incoraggiamento e sostegno è stato importante: la politica internazionale con i suoi rappresentanti dei partiti ha finora fallito a livello diplomatico, ed è per questo che noi siamo qui oggi”. E’ il racconto di Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, della visita in Cisgiordania con i colleghi deputati M5S Manlio Di Stefano e Ornella Bertorotta, pubblicato su Facebook.

“Come già ricordato tante volte, le colonie israeliane in territorio palestinese sono illegali secondo tutta la comunità internazionale e dunque ostacolo alla pace. Ce lo ha ricordato l’Onu con numerose risoluzioni. Questo è un elemento fondamentale se si vuole la pace in questa terra martoriata”, scrive ancora Di Maio. Dopo l’incontro con il sindaco di Hebron “abbiamo avuto modo di far visita ai nostri carabinieri della missione Tiph (Temporary international presence in the city of Hebron, partecipano Danimarca, Italia, Norvegia, Svezia, Svizzera e Turchia, ndr) a Hebron- prosegue Di Maio- qui abbiamo ascoltato le parole del responsabile della missione e dei vertici del contingente italiano. Ci hanno spiegato come circa l’80% dei conflitti nella zona siano dovuti ai comportamenti dei coloni israeliani”.

9 Luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»