Napoli, 13.000 studenti cantano in coro Verdi, Mozart e “I te vurria vasà”

napoli
NAPOLI – È un’onda colorata quella che ha invaso, da questa mattina, Piazza del Plebiscito a Napoli. Sono 13.000, infatti, gli studenti arrivati nel capoluogo partenopeo per prendere parte a ‘Lapiazzaincantanta’, il più grande coro mai realizzato al mondo. Provenienti da tutta l’Italia, a partire dalle 17 i giovani cantori intoneranno brani tratti dalle opere di Verdi, Mozart, Handel e Charpentier. Non mancheranno puntate nel repertorio leggero con canzoni come ‘Michelle’ o ‘I te vurria vasà’, brano famosissimo della tradizione napoletana tradotto per l’occasione in veneto dai piccoli coristi della scuola ‘Educandato Statale San Benedetto’ di Montagnana in provincia di Padova.

ginanini_napoli2La prima parola che mi viene in mente dinanzi questo spettacolo straordinario è libertà“. Queste le prime parole che il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ha pronunciato entrando in piazza Del Plebiscito di Napoli, per il flashmob Lapiazzaincantata. Ad accoglierla i 13.000 giovani coristi, provenienti dalle scuole di tutta Italia. “Noi qui festeggiamo una scuola aperta, una scuola che canta, una scuola che mette insieme la musica con le parole che sono due manifestazioni di espressione fondamentali con cui i bambini cominciano ad avviarsi sui banchi di scuola e, trasferire la scuola in una piazza, in questa piazza, una delle piazze più belle d’Italia quindi del mondo, ci sembra un inno alla bellezza dello studio e della scuola”.

giannini_napoliUn’impresa titanica quella di radunare in piazza il coro più grande del mondo ha ribadito il ministro, “ora non ci resta che ascoltare” quello che i ragazzi hanno preparato. Sul perché sia stata scelta Napoli la Giannini non ha dubbi “perché c’è questa piazza meravigliosa, è la città del canto, del sole, della bellezza e dell’arte. Un simbolo dell’Italia che vogliamo celebrare”. A ‘Lapiazzaincanta’, oltre al ministro Giannini, anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e le autorità locali. L’iniziativa è promossa e sostenuta dal Comune di Napoli Assessorato alla Cultura e al Turismo, dalla Regione Campania, Assessorato all’Istruzione, dal Miur, dal Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica, dalla Rai, dalla Feniarco e dal Conservatorio di San Pietro a Majella. Il progetto è stato ideato e realizzato da Renato Parascandolo e Sergio Siminovich.

9 Aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»