AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Esplode ordigno davanti caserma CC; in 200 contro piano bus M5s; chiuso bar Roberto Spada


ESPLOSO ORDIGNO RUDIMENTALE DAVANTI CASERMA CC SAN GIOVANNI

Un ordigno rudimentale e’ stato fatto esplodere questa mattina verso le 5 e 30 davanti al portone d’ingresso della Stazione dei Carabinieri di Roma San Giovanni in via Britannia 37. Non ci sono stati feriti. Le indagini sono affidate ai Carabinieri del Nucleo Informativo e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma e ai Carabinieri del ROS. Sul posto e’ intervenuto subito, dopo essere stato informato dell’esplosione, il Generale Antonio de Vita, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma. Il ministro della Difesa Roberta Pinotti ha telefonato al Comandante Generale dell’Arma per esprimere vicinanza “per il vile attentato”. Solidarietà dal sindaco Virginia Raggi e dal presidente della Regione Nicola Zingaretti.

IN 200 IN CAMPIDOGLIO CONTRO PIANO PULLMAN M5S: CI FATE MORIRE

Una finta bara con i cartelli “Avevo fiducia nei grillini, guarda dove sono ora”. E poi un grande peluche con la scritta “Linda Meleo sei un pupazzo”. Sono circa 200 i manifestanti che questa mattina sono scesi in piazza, sotto il Campidoglio, per protestare contro il piano pullman presentato tre giorni fa dal sindaco di Roma Virginia Raggi e dell’assessore alla Mobilita’ Linda Meleo. Presenti operatori del settore, imprenditori, autisti ma anche varie guide turistiche. “Siamo qui- ha spiegato Andrea Genovese, segretario nazionale di Emet bus- per dire no all’abolizione degli abbonamenti, no alla chiusura del centro storico e no al contingentamento”.

OSTIA. POLIZIA CHIUDE BAR ROBERTO SPADA: SIGILLI PER 45 GIORNI

Sigilli della polizia al “Bar music” a Ostia Nuova, di proprieta’ di Roberto Spada, autore della testata all’inviato Rai Daniele Piervincenzi. La licenza è stata sospesa per 45 giorni, con la conseguente chiusura dell’esercizio commerciale. Il provvedimento è stato firmato del Questore di Roma, dopo i controlli effettuati durante i quali e’ emerso che il bar era un ritrovo abituale di persone con pregiudizi di polizia, tra i quali un sorvegliato speciale. Nel corso delle varie ispezioni sono stati trovati fori di proiettili nella porta di ingresso, celati con nastro adesivo, mentre dietro il bancone sono stati trovati una spada, un’accetta ed un bastone. Per quest’ultimo episodio e’ stata denunciata una dipendente. “È chiaro a tutti che a Ostia e in Italia non ci sono zone franche”, ha detto il ministro dell’Interno, Marco Minniti.

REGIONE LAZIO RIAPRE EX GIL, SARA’ STRUTTURA POLIVALENTE

Riapre l’Ex Gil che si trasforma in WeGil. Lo storico edificio di Trastevere, grazie alla Regione Lazio, è ora una struttura polivalente e potrà ospitare mostre, convegni ed eventi. A inaugurarlo oggi il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: “Dopo 36 anni riapre questo bellissimo luogo per troppi anni esempio delle cose che non vanno- ha detto il governatore- Adesso rinasce con un nuovo nome ‘WeGil’, ossia ‘Noi’, aperto a tutti”. Da domani sarà inoltre possibile visitare la mostra ‘Leggere’ di Steve McCurry.

07 dicembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988