A Roma sabato e domenica tornano i Gluten Free Days - DIRE.it

Lazio

A Roma sabato e domenica tornano i Gluten Free Days

gluten free days2ROMA – È stata presentata questa mattina a Roma, nella sala del Carroccio in Campidoglio, la terza edizione del Gluten Free Days – Wellness Food Fest 2015, che si terrà a Roma, sabato 10 e domenica 11 ottobre, dalle 10.00 alle 19.00, al Palazzo dei Congressi dell’Eur. Alla conferenza stampa hanno preso parte Paola Fagioli, Presidente di AIC Lazio (Associazione italiana celiachia, regione Lazio), il Prof. Italo De Vitis, Presidente del Comitato scientifico di Aic Lazio, Roberto Malfatto, Presidente del Lanificio Factory, la Prof. Paola Medde, psicologa dell’alimentazione (Ordine degli Psicologi del Lazio), Lilia Illuzzi, Presidente di SuLLeali Comunicazione Responsabile e Gaia De Laurentiis, attrice e conduttrice, madrina dell’evento, anche quest’anno. Insieme a Marco Amoriello, maestro pizzaiolo e a Francesca Raco, pastry chef.

“Abbiamo voluto ampliare l’offerta- ha spiegato Roberto Malfatto, presidente del Lanificio- mantenendo la sua identità gluten-free. Vogliamo diventare un appuntamento permanente e importante, una manifestazione di servizio per tutte quelle persone che devono mangiare senza glutine. Il Gluten Free Days – Wellness Food Fest 2015 è l’unico evento in Italia del settore che vede coinvolta l’associazione italiana celiachia per garantire dei contenuti di carattere scientifico di alto profilo. Vogliamo infatti portare informazione, conoscenza e una sempre maggiore chiarezza nel settore”.

gluten free day1“Rispetto ad alcuni anni fa- spiega Gaia De Laurentiis, madrina- i prodotti sono aumentati, è aumentata l’informazione, ma è importante ricordare che la celiachia è una malattia, non una scelta, non una moda. Ci tengo a ringraziare l’associazione che ha saputo rispondere a una mia richiesta dello scorso anno: dare maggiore attenzione all’aspetto psicologico della celiachia”. Il convegno che si terrà domenica 11 ottobre, di mattina, dal titolo “Psicologia e Celiachia: come e perché” organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi del Lazio vuole infatti far luce sugli aspetti psicologici, emotivi e sociali della dieta associata alle intolleranze. “Il nostro obiettivo- ha spiegato Paola Fagioli, presidente di Aic Lazio- è proprio quello di fare chiarezza. Da 35 anni siamo impegnati in prima linea nel cercare di portare informazione, dare delle linee guida, perché la celiachia non è una scelta, è una malattia che dev’essere diagnosticata adeguatamente. Con un’attenzione quest’anno al mangiare sano: può, e come, un celiaco mangiare vegetariano, vegano, o adottare altri stili di vita?”.

gluten free daySono 160.000 i celiaci diagnosticati ogni anno, e il 20% è la stima di coloro che ancora non sanno di esserlo. “E’ importante portare la conoscenza anche ai medici oltre che alle persone coinvolte- ha spiegato il Prof. Italo De Vitis, Presidente del Comitato Scientifico di Aic Lazio- sono infatti chiamati in causa anche i medici di base e i nutrizionisti, e tutti devono individuare percorsi diagnostici adeguati, perché è dannoso mettersi a dieta senza una corretta diagnosi. Dobbiamo dare messaggi chiari, brevi e precisi”. “Il contributo che vogliamo portare- ha detto la dott.ssa Paola Medde, psicologa dell’alimentazione dell’Ordine degli Psicologi del Lazio- è solo all’inizio. La celiachia condiziona tutta la vita, non solo per ciò che concerne l’aspetto alimentare, ma anche nel rapporto con gli altri, nella socializzazione, nella gestione delle emozioni e la dieta stessa non è una scelta, ma una necessità”.

7 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»