AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE europa

Stoccolma, camion contro la folla. Almeno tre vittime, il premier: “E’ terrorismo”


ROMA – Un camion fuori controllo ha investito dei pedoni nel centro di Stoccolma prima di fermare la sua folle corsa contro la vetrina di un centro commerciale. L’episodio è avvenuto poco dopo le 15 ora italiana, all’incrocio con Drottningatan, la via pedonale più frequentata della capitale svedese. Secondo i primi dati forniti dalla polizia il bilancio è di almeno 3 morti e 8 feriti. Un reporter della radio pubblica Ekot, testimone oculare dell’attacco, racconta invece di almeno cinque persone prive di vita stese sull’asfalto.

Dopo Nizza, Berlino e Londra, dunque, è la capitale svedese a subire quello che sembra l’ennesimo attentato. A confermarlo è lo stesso premier svedese Lovfen: “Tutto fa pensare a un attacco terroristico“, ha dichiarato.  Anche il re Carlo XVI Gustavo di Svezia ha immediatamente comunicato lo “sgomento” della famiglia reale, inviando le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

Stando alle prime ricostruzioni, il camion si trovava nella zona pedonale per rifornire un ristorante quando sarebbe stato sequestrato. A dichiararlo è stato lo stesso direttore della comunicazione dell’azienda produttrice di birra Spendrups, proprietaria del mezzo, all’agenzia di stampa svedese TT: “Durante una consegna al ristorante Caliente qualcuno è saltato nella cabina del conducente ed è andato via mentre l’autista stava scaricando“. La polizia ha inoltre confermato di aver ricevuto una chiamata dall’autista del mezzo per denunciarne il furto nei minuti precedenti l’attacco. Le forze dell’ordine sono giunte prontamente sul posto ed hanno evacuato la zona, affollata di turisti e di locali commerciali.

Numerose le notizie diffuse dai media, poi smentite dalla polizia. Le emittenti svedesi, infatti, hanno parlato di due sparatorie in due diverse aree della città, mentre lo stesso premier Lofven aveva annunciato il fermo di un sospetto. Entrambe le informazioni sono state però smentite dalla polizia, che ha chiesto a tutta la cittadinanza di restare ferma ed ha bloccato tutte le principali strade ed i mezzi pubblici: secondo notizie non confermate, due attentatori sarebbero in fuga con le forze dell’antiterrorismo impegnate in una  vera caccia all’uomo.

di Michele Bollino

07 aprile 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988