Il mondo del vino perde un grande maestro: addio all’enologo Giacomo Tachis

vino rosso vinitaly

Ieri, a 82 anni, e’ morto Giacomo Tachis, enologo che ha firmato grandi etichette, fra cui Sassicaia, Turriga, Tignanello, e Solaia. E’ stato per 32 anni direttore delle cantine Antinori.

“Con la scomparsa di Giacomo Tachis il mondo del vino perde uno dei suoi piu’ importanti maestri. Protagonista indiscusso del rinascimento del vino italiano, ha saputo reinterpretare il ruolo stesso dell’enologo. Un uomo di grandissima cultura che ha fatto della qualita’ una pratica quotidiana, diventando un punto di riferimento per le nuove generazioni di enologi”. Cosi’ il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina che aggiunge: “Se oggi il vino italiano e’ riuscito a raggiungere certi traguardi, e’ anche per merito di uomini come Giacomo Tachis e Luigi Veronelli che, in anni duri, hanno saputo accompagnare il rilancio di questo settore. Dobbiamo fare in modo che la loro eredita’ possa essere uno stimolo a fare sempre meglio“.

7 Febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»