AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Mafia, Boldrini: “Mai abbassare la guardia, nel nome di Piersanti Mattarella”

ROMA – “Oggi ricorre il 37° anniversario dell’uccisione per mano mafiosa di Piersanti Mattarella, autorevole esponente della Democrazia cristiana e, dal 1978, presidente della Regione Sicilia. Piersanti Mattarella fu una figura di spicco della vita politica ed istituzionale del nostro Paese”. Lo ha dichiarato la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini.

“Raffinato giurista e autorevole studioso di materie economiche- aggiunge la Boldrini-, era fermamente convinto che il progresso del nostro Paese dipendesse anche dalla capacità del Meridione di competere in un contesto non solo nazionale ma anche europeo, e dunque necessariamente di riscattarsi dalla criminalità organizzata. Soprattutto credeva che un forte senso di integrità e di coerenza ai principi fondamentali dello Stato di diritto, se capillarmente diffuso nella società, potesse veramente fare la differenza”.

“Fu questa- conclude- la ragione per cui fu ucciso dalla mafia, che si sentiva minacciata dalla sua determinazione nel voler opporre ad un sistema ricattatorio e di sopraffazione una logica nobile della politica. Ricordare e onorare il suo nome ci aiuta a non abbassare mai la guardia nella difesa dello Stato di diritto e a sensibilizzare la collettività, in particolare i giovani, ai valori della giustizia e della democrazia. Al Presidente Sergio Mattarella e a tutti i suoi familiari va oggi, una volta di più, l’abbraccio solidale mio e dell’intera Camera dei deputati.”

06 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram