Lazio

Giubileo, stop al trasporto di armi. L’8 dicembre niente carburanti

ROMA – In vista della celebrazione dei riti di apertura della Porta Santa in Piazza San Pietro e della Solennità dell’Immacolata Concezione, il Prefetto di Roma, Franco Gabrielli, con propria ordinanza, ha disposto alcune calibrate restrizioni dei trasporti di armi ed esplosivi e di altre attività suscettibili di essere strumentalizzate per eludere il dispositivo di sicurezza.

gabrielli

In particolare, si legge in una nota, tali misure prevedono che, nel territorio di Roma incluso all’interno del Grande Raccordo Anulare, sono interdetti: dalle ore 6 di domenica 6 dicembre e fino alle ore 18 di mercoledì 9 dicembre, i trasporti di armi, munizioni, esplosivi e sostanze esplodenti, di gas tossici, nonché l’accensione di prodotti pirotecnici; dalle ore 0.00 e fino alle ore 24.00 dell’8 dicembre, i trasporti di carburanti, GPL e metano; dalle ore 00.00 del 7 dicembre e fino alle ore 24.00 dell’8 dicembre, le riprese cinematografiche e televisive che comportino l’utilizzo di armi ad uso scenico e di mezzi ed equipaggiamenti fac-simili a quelli in uso alle Forze di polizia e alle Forze Armate. Si tratta di misure, già attuate in occasione di altri “grandi eventi”, destinate a costituire un altro tassello dell’articolato piano anti-terrorismo che le Forze di polizia e il contingente delle Forze Armate dell’operazione “Strade Sicure” stanno attuando, con il coordinamento del Questore di Roma, per garantire la sicurezza dell’importante giornata di apertura dell’Anno Santo.

5 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»