Medio Oriente, Gentiloni: “Scongiurare escalation di violenza”

ROMA – Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni esprime “forte condanna verso i gravi atti di violenza che colpiscono Gerusalemme e la Cisgiordania, come quelli compiuti ieri nella città vecchia di Gerusalemme, che hanno provocato la morte di due membri di una famiglia di ebrei ortodossi, che stava andando a pregare al Muro del Pianto, e auspica che i responsabili siano presto assicurati alla giustizia”.

P. Gentiloni

P. Gentiloni

“In questo clima di forte tensione”, ha proseguito il ministro, “occorre un impegno di tutte le parti per scongiurare un’escalation della violenza sul terreno, da cui trarrebbero vantaggio solo le forze più estremiste e ostili al dialogo e alla pace”.

4 Ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»