Lazio

Roma, Bonelli: “Raggi ritiri le deleghe a Muraro”

virginia raggiROMA – “Non sono tra quelli che ritiene che ad un avviso di garanzia per un amministratore pubblico necessariamente seguano le dimissioni. L’opportunita’ delle dimissioni dipende dai reati contestati. Nel caso dell’assessora all’ambiente Paola Muraro non ho dubbi nell’affermare che si deve dimettere e rapidamente principalmente per il bene di Roma perche’ la capitale ha bisogno di un assessora/e all’ambiente che a tempo pieno affronti le sue tante emergenze e non un’ assessora impegnata a difendersi nelle aule di giustizia proprio sulle questioni che riguardano la sua attivita’ istituzionale”.

Lo afferma Angelo Bonelli, della federazione nazionale dei Verdi, che aggiunge: “C’e’ un altro tema cha sommato al fatto che l’assessora e’ indagata rende necessarie e giuste le dimissioni o il ritiro da parte della sindaca Raggi delle deleghe: il fatto, ormai arcinoto, che la Muraro e’ stata consulente di Impregilo societa’ che ha gestito i rifiuti in Campania i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti e di Ama per 12 anni”.

Infine, Bonelli conclude: “Comprendo quanto sia difficile ripristinare la legalita’ a Roma, ho avuto nella mia vita per le mie battaglie da ambientalista casa e varie macchine distrutte da attentati e subito vari atti intimidatori. Roma ha bisogno di figure chiare, il permanere nelle prossime ore della Muraro al posto di assessore sarebbe un pessimo segnale per i romani che hanno bisogno di vedere governata la propria citta’”.

4 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»