AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Emilia-Romagna, raddoppiano gli incidenti gravi


BOLOGNA – Se il 2016 aveva confermato un trend positivo nell’andamento degli incidenti stradali, la prima metà del 2017 sembra ribaltare la tendenza: la Polizia di Stato segnala infatti una “inversione di tendenza del fenomeno infortunistico, che ha fatto registrare un raddoppio degli incidenti gravi, nei primi setti mesi dell’anno rispetto all’analogo periodo del 2016“.

Un incremento “per lo più riconducibile alla distrazione- scrive la Polizia- soprattutto quella causata dall’utilizzo dei cellulari“. Constatazione che “impone, oltre ad una doverosa attività di prevenzione- continua la nota- una rigorosa attività di repressione, in ragione dei dati rilevati sino ad ora. Sull’intero territorio regionale dell’Emilia-Romagna dall’1 gennaio al 31 luglio 2017 i ‘multati’ sono stati 4.431, il 61% in più rispetto all’analogo periodo del 2016, quando le violazioni contestate erano state 2.760”.

E dunque, avverte la Polizia, “proseguiranno ancora i controlli sui conducenti che si ostinano a controllare i messaggini, i post su Facebook e ad immortalare il viaggio della vacanza con dei selfie”. Attenzione che si affianca alle misure che la Polizia sta mettendo in campo in questi giorni visto che, con il “bollino nero” di sabato, “si è nel pieno dell’esodo estivo”.

Il Piano dei servizi messo a punto dal Compartimento Polizia stradale per l’Emilia-Romagna prevede “una serie di misure informative ed operative per garantire la sicurezza degli spostamenti nell’ambito della regione che costituisce il nodo viario nevralgico per la viabilità nord-sud del Paese e viceversa”. Sul fronte operativo è stato integrato il piano di vigilanza, soprattutto in Autostrada e sulla viabilità ordinaria, che prevede la presenza di un maggior numero di equipaggi negli orari più critici.

Un rafforzamento che si individua per lo più nel fine settimana, già a partire da venerdì pomeriggio, poi il sabato mattina, tutta la giornata della domenica e anche il lunedì mattina. “Vi sarà la presenza di pattuglie in moto con il compito di assicurare un più tempestivo intervento in caso di necessità, in particolare nel nodo bolognese- spiega la Polizia- particolarmente congestionato poiché recettore del traffico anche per la Romagna e l’intera riviera adriatica”.

 

04 agosto 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988