Friuli Venezia Giulia

Commercio, mercato auto +32,4% in primo bimestre 2016

Bolzonello2TRIESTE – Con oltre 6mila immatricolazioni in due mesi il mercato dell’automobile in Friuli Venezia Giulia mostra di essere decisamente ripartito. I numeri, resi noti dal presidente regionale e provinciale di Udine del gruppo Autoveicoli e Ricambi di Confcommercio Giorgio Sina, evidenziano a gennaio e febbraio 2016 un incremento del 32,4% rispetto allo stesso periodo del 2015.

   L’aggiornamento è arrivato in occasione di un convegno sulla mobilità promosso da Confcommercio Udine che ha visto Fausto Antinucci, analista di Italia Bilanci, fare il punto sull’andamento del settore distribuzione auto. A chiudere i lavori del convegno è stato il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello.
“Un’indagine interessante che rivela una lettura più complessa rispetto al mero dato della vendita di auto: è evidente che il clima è cambiato e che a prevalere sono fiducia e maggiore capacità di spesa delle famiglie. Sul totale delle vendite, infatti, la parte rappresentata dal privato è del 60 per cento”, ha commentato a margine del convegno Bolzonello.
“L’altro dato da evidenziare – ha aggiunto il vicepresidente – è la diminuzione drastica dei punti vendita delle concessionarie, che dal 2008 a oggi hanno subito un calo del 30-35 per cento del totale: credo che l’aver colto la necessità di una riorganizzazione e di una maggiore professionalità e managerialità da parte di chi gestisce questo mercato sia stato importante e sia un maggior valore aggiunto per l’intero sistema economico del Friuli Venezia Giulia”.
Da parte sua Sina ha fatto notare che “la rilevazione di inizio anno conferma una ripresa che, nel 2015, ha consentito di toccare quota 30.651 immatricolazioni in regione, poco meno del +18% rispetto al 2014: sono numeri ancora molto lontani da quelli del periodo pre-crisi, ma infonde ottimismo il fatto che stiamo andando finalmente andati in controtendenza. In misura tra l’altro – ha rilevato Sina – superiore al resto d’Italia, visto che il dato nazionale 2015 h del +15% e quello del primo bimestre 2016 del +20%”.
Febbraio in particolare, con un totale di 3.093 veicoli immatricolati, fa segnare addirittura il +40,8% con una punta del +52,2% in provincia di Gorizia, quindi Trieste (+42,6%), Udine (+40,2%) e Pordenone (+36,9%). Quanto al confronto su gennaio/febbraio 2016/2015 (6.036 immatricolazioni nei primi due mesi di quest’anno, 1.478 in più delle 4.558 di un anno fa), il maggiore incremento h in provincia di Trieste (+44%), poi Gorizia (+39,9%), Pordenone (+30,4%) e Udine (+28,8%).
La previsione sul resto dell’anno è che, in caso di trend costante, il 2016 potrebbe chiudere con 35-36mila immatricolazioni in Fvg, “un dato ancora lontano dalle 44mila del 2008, ma un segno di notevole ripresa dopo che le vendite erano calate fino al 50% negli anni della crisi”, commenta Sina.

4 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»