Politica

Armi, ogni anno in Italia trovate e eliminate 60 mila mine antiuomo

mine

ROMA – “Ogni anno in Italia vengono trovate 60mila mine“. Ad affermarlo l’avvocato Giuseppe Castronovo, presidente dell’Associazione Nazionale Vittime Civili e di Guerra Onlus (ANVCG), intervistato oggi dall’agenzia Dire. “Per quanto riguarda gli ordigni bellici inesplosi, almeno trenta vittime civili di guerra si verificano ogni anno con ferite, morti o con invalidità gravi come quella di Nicolas Marzolino” diciannovenne presente oggi, insieme a Castronovo, al convegno “E’ tempo di disinnescare il pianeta” promosso dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dall’Anvcg per sensibilizzare sul tema delle mine e degli ordigni bellici inesplosi.

Mutilato a 9 anni da un ordigno bellico che “sembrava una penna”, Castronovo spiega che “nel mondo ci sono ancora milioni di mine e ci vorranno 200 anni per sminare l’Afganistan”. “Dire a tutti, soprattutto ai giovani, che devono assolutamente stare attenti” quando vedono oggetti sospetti sarà, per il presidente dell’Associazione, l’obiettivo delle iniziative dedicate al tema, come quella di oggi, a cui erano presenti ragazzi del Liceo ‘Lucrezio Caro’.

di Giulia Beatrice Filpi, giornalista

4 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»