ApprofonDiRE

Saldi estivi 2018, boom di richieste per personal shopper e consulenti d’immagine

ROMA – Tempo di saldi e tutti aspirano all’armadio di Carrie Bradshaw in ‘Sex and the city’. L’attenzione all’occasione e il desiderio dell’affare di stagione ci impediscono di rinunciare a sessioni di shopping sfrenato. Sara’ questo il motivo per cui nell’ultimo mese su ProntoPro, che conta oltre 1.000 personal shopper tra i suoi iscritti, a maggio e giugno le richieste di consulenti d’immagine e personal shopper hanno subito una crescita vertiginosa rispetto al bimestre precedente (marzo-aprile): il numero di persone desiderose di farsi accompagnare in giro per i negozi e’ raddoppiato. Il cliente tipo? Non esiste. Si va da manager, sportivi, showgirl a persone comuni quali insegnanti, impiegati, casalinghe che vogliono sentirsi in armonia con se stessi dedicando del tempo alla propria immagine. 

Secondo le analisi effettuate dall’Osservatorio, in Italia per una consulenza di due ore effettuata da una personal shopper si spendono circa 150 euro. Se invece ci si affida a un consulente d’immagine per un percorso di rimodellamento del proprio look, si spenderanno in media 1.200 euro per una sessione completa composta da 12 incontri. Qualche consiglio? In generale, i capi su cui puntare in questa sessione di saldi sono quelli che evitano i trend passeggeri: pezzi monocromatici, forme fuori dal tempo, pellami pregiati e capi che potranno essere usati anche nelle stagioni a venire. I vantaggi della selezione di abiti accompagnata da un consulente d’immagine consistono in percorsi di shopping personalizzato, adatti in particolare a chi ha difficolta’ nella scelta ma non rinuncia affatto a una selezione accurata dei capi piu’ adatti alle proprie caratteristiche fisiche e cromatiche. La consulenza d’immagine, del resto, e’ sempre un lavoro ad personam fatto a quattro maniácon il cliente: lo stile di una persona si definisce soprattutto in base alla sua personalita’ e al suo tenore di vita.

3 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»