AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Ordine di Malta, Boeselager: “Fedeli al Papa, ora ripristino della normalità”

ROMA – L’Ordine di Malta “riafferma la propria fedelta’ al Santo Padre. L’Ordine e’ e restera’ al servizio del Santo Padre. La nostra fedelta’ al servizio della Chiesa e’ irrevocabile e indiscutibile: c’e’ stata una crisi di governo, scaturita da atti illegali nella nostra Costituzione, e siamo grati al santo padre per aver portato a una soluzione rapida, stiamo ripristinando la leadership e la normalità. Confermiamo la volonta’ a collaborare col delegato pontificio”. Lo dice il Gran cancelliere dell’Ordine di Malta, Albrecht von Boeselager, prima estromesso dal suo ruolo e poi reintegrato grazie all’intervento di papa Francesco, che ha portato alle dimissioni del Gran maestro fra’ Matthew Festing.

Durante una conferenza alla sala stampa estera, Boeselager spiega che l’elezione del nuovo Gran maestro dovrebbe avvenire “entro tre mesi”, probabilmente “nella seconda metà di aprile”. Boeselager, precedentemente esautorato dai suoi incarichi con l’accusa di non aver impedito anni fa la distribuzione di preservativi in Africa, oggi dice: “La mia coscienza è pulita, il problema non riguardava la distribuzione di preservativi. Quando abbiamo scoperto questi programmi, li abbiamo interrotti tutti tranne uno”. A chi gli chiede se l’Ordine è preoccupato dalla diminuzione delle donazioni, Boeselager risponde: “Qualcuno ha pensato che stessimo lottando contro il papa, giammai. Dobbiamo ripristinare la fiducia tra i donatori, ma la riduzione delle donazioni non è significativa”.

02 febbraio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram