Sbanca il banco made in Italy per moda e mobili: 297 domande - DIRE.it

Marche

Sbanca il banco made in Italy per moda e mobili: 297 domande

moda_sfilata

ANCONA – Prodotti innovativi nella moda e nel mobile: pervenute 297 domande in Regione Marche per beneficiare dei fondi Por Fesr 2014-2020. A disposizione 12 milioni di euro: 6 milioni per il comparto moda (tessile, abbigliamento, pelli, cuoio e calzature, accessori per l’abbigliamento, cappelli e berretti), 6 milioni per le imprese del legno e mobile.

“L’alto numero di domande pervenute dimostra l’interesse degli imprenditori a innovare le proprie collezioni per competere sui mercati globali– spiega l’assessora alle Politiche Comunitarie Manuela Bora- e la capacità della Regione di comunicare le opportunità offerte attraverso la programmazione europea”. La divulgazione del bando, che assegna contributi per rinnovare le collezioni introducendo innovazione nei prodotti, nei processi, nell’organizzazione produttiva e nei servizi allo scopo di aumentare la competitività del “made in Italy” sui mercati di riferimento o di aprirne nuovi, ha coinvolto le associazioni di categoria.

1 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»