NEWS:

Dalla condivisione schermo ai video messaggi, le novità di Whatsapp

L'app di messaggistica istantanea si rinnova introducendo nuove funzioni

Pubblicato:09-08-2023 16:53
Ultimo aggiornamento:09-08-2023 17:05
Autore:

whatsapp condivisione schermo
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – A luglio e agosto 2023 Meta ha diffuso diverse novità che riguardano WhatsApp. L’ultima in ordine di tempo riguarda la condivisione dello schermo sulla popolare app di messaggistica istantanea.

“Che sia per condividere documenti di lavoro, riguardare delle foto insieme ai tuoi amici o pianificare una vacanza, da oggi puoi condividere il tuo schermo durante una videochiamata su WhatsApp”, ha annunciato il colosso presieduto da Mark Zuckerberg.

Per attivare la condivisione dello schermo basterà premere l’icona ‘Condividi‘, tramite cui si potranno mostrare foto, documenti o slide, mostrando l’intero schermo oppure una app specifica.


I VIDEO MESSAGGI VOCALI SU WHATSAPP

IL 27 luglio Zuckerberg stesso aveva annunciato un’altra importante novità. Presto sarà possibile avere sulla chat di WhatsApp la funzione di condivisione di videomessaggi.

“Stiamo aggiungendo la possibilità di registrare e condividere istantaneamente un videomessaggio nelle tue chat WhatsApp. È facile come mandare un veloce messaggio vocale”, aveva scritto su Facebook.

La nuova possibilità funzionerà in maniera simile all’invio dei messaggi vocali. “Basta toccare per passare alla modalità video e tenere premuto per registrare il video. Puoi anche scorrere verso l’alto per bloccare e registrare il video a mani libere. I video verranno riprodotti automaticamente in modalità silenziosa quando vengono aperti in una chat e toccando il video si avvierà il suono- spiega Meta-. I messaggi video sono protetti con crittografia end-to-end per mantenere i tuoi messaggi al sicuro. I videomessaggi sono un modo per rispondere alle chat in tempo reale e dire ciò che vuoi in 60 secondi. Crediamo che saranno un modo divertente per condividere momenti o dare una buona notizia”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy