Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Approvato il decreto ‘Ristori quater’, Gualtieri: “Chi è colpito dalla crisi troverà sempre lo Stato al suo fianco”

"Continuiamo a sostenere lavoratori, partite IVA e imprese con il rinvio delle principali scadenze fiscali e con altre importanti misure"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il CdM ha approvato il decreto ‘Ristori Quater’. Continuiamo a sostenere lavoratori, partite IVA e imprese con il rinvio delle principali scadenze fiscali e con altre importanti misure. Chi è colpito dalla crisi provocata dal Covid-19 troverà sempre lo Stato al suo fianco“. Lo scrive il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri su twitter.

Ecco le principali misure: 

PATUANELLI: AMPLIATI INDENNIZZI A FONDO PERDUTO

“Questa notte al Consiglio dei Ministri abbiamo approvato il Decreto Ristori Quater. Ulteriori misure di sostegno economico per fronteggiare l’emergenza, possibili grazie al nuovo scostamento di Bilancio di 8 miliardi di euro che tutto il Parlamento, anche con il voto delle opposizioni, ha approvato con grande senso di responsabilità e collaborazione. Riusciamo in questo modo ad ampliare ulteriormente la platea delle attività che possono usufruire degli indennizzi a Fondo perduto, includendo anche diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio”. Lo scrive su facebook il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli che aggiunge: “Rinviamo al 30 aprile 2021 i versamenti del secondo acconto dell’Irpef, dell’Ires e dell’Irap alle Partite Iva e alle imprese con ricavi fino a 50 milioni di euro, che hanno subito una perdita di almeno il 33% rispetto al primo semestre 2019. Tale proroga sarà applicata, a prescindere dai requisiti, anche ai settori economici individuati nel #DecretoRistioriBis e ai gestori di ristornati che si trovano nelle zone arancioni”. Ancora: “Sospendiamo i versamenti delle ritenute, dell’Iva e dei contributi previdenziali di dicembre, sempre per le aziende e i professionisti con un fatturato non superiore a 50 milioni di euro, che abbiano registrato un calo del 33% a novembre 2020 rispetto a novembre 2019. Tale sospensione sarà applicata anche a tutte le attività economiche che sono state chiuse con il Dpcm del 3 novembre, a quelle oggetto di misure restrittive con sede nelle zone rosse, ai ristoranti nelle zone arancioni e rosse”. Infine “rifinanziamo, con 350 milioni di euro per il 2020, il fondo per ristorare le perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi“.

CATALFO: INDENNITÀ PER STAGIONALI E SPORTIVI, SUPEREREMO CRISI

Con il Decreto Ristori “Quater“, appena approvato in Consiglio dei Ministri, “variamo nuovi aiuti per le categorie in difficoltà, fra cui un’indennità di 1.000 euro per gli stagionali di turismo, terme e spettacolo e di 800 euro per i lavoratori sportivi, e la sospensione dei versamenti contributivi di dicembre per le PMI con calo di fatturato. Insieme possiamo superare questa crisi”, scrive su Facebook la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo.

FRANCESCHINI: ALTRI 1.000 EURO PER STAGIONALI TURISMO E ARTISTI

“Nel decreto legge approvato ora in Consiglio dei Ministri ulteriori 1.000 euro per gli stagionali del turismo e per artisti, maestranze e lavoratori intermittenti dello spettacolo”. Lo scrive su Twitter il ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»