Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Biblioteche storiche, Franceschini presenta la serie Tv

"Una biblioteca, un libro", sette documentari. In onda dal 4 dicembre su TV2000
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

bibliotecaROMA – Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, la direttrice generale delle Biblioteche, Rossana Rummo, e il direttore di Tv2000, Paolo Ruffini, hanno presentato, al Mibact, la serie tv ‘Una biblioteca, un libro’, sette documentari dedicati ad altrettante biblioteche storiche italiane: Abbazia di Montecassino, Biblioteca Nazionale e l’Angelica di Roma, la Riccardiana di Firenze, la Malatestiana di Cesena, la Badia di Cava e quella del Centro sperimentale di cinematografia.

Il progetto rappresenta una novita’ assoluta nel panorama del documentario d’arte. Un viaggio attraverso il tempo in alcune delle grandi biblioteche storiche italiane, custodi della nostra identita: dai codici delle antiche comunita’ religiose e delle corti principesche ai manoscritti dei grandi scrittori italiani del Novecento.

L’illustrazione e’ affidata ad autorevoli uomini di cultura. Tra questi: Remo Bodei, Valerio Magrelli, Franco Cardini, Gennaro Sasso, Mario Isneghi, Carlo Cecchi, Giancarlo Giannini e Caterina D’Amico. “E’ un’iniziativa splendida che fa conoscere a un pubblico importante lo splendore delle nostre biblioteche storiche- ha detto Franceschini- E’ un patrimonio trattato male per troppi anni. Per questo abbiamo cercato di invertire questa tendenza e con la direttrice Rummo abbiamo deciso di recuperare fondi per le biblioteche e ci siamo riusciti. Penso sia importante e giusto investire nella diffusione del libro e che ci sia un valore specifico delle biblioteche monumentali”. La serie andra’ in onda dal 4 dicembre alle 13.45 su TV2000.

di Alessandro Melia, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»