Turchia, anche in Africa l’offensiva anti-Gulen

Ankara chiede a Nigeria di chiudere le scuole legate all'oppositore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

turchia01

 

ROMA – Arriva fino in Africa l’offensiva del governo turco contro Fethullah Gulen: Ankara ha infatti chiesto alla Nigeria di chiudere tutte le scuole e gli instituti finanziati o comunque legati al magnate ribelle, accusato del tentato golpe del 15 luglio. Quotidiani di Abuja hanno confermato che la richiesta e’ stata formulata al governo locale dall’ambasciatore turco Hakan Kalil. Il diplomatico avrebbe chiesto la chiusura di 17 scuole e istituti, proponendo alle autorita’ nigeriane di affidarne la gestione direttamente alla Turchia. La Nigeria non e’ l’unico Paese dell’Africa coinvolto dall’offensiva del presidente Recep Tayyip Erdogan. Una richiesta analoga nei confronti degli istituti di Gulen, gia’ accolta dal governo locale, era stata formulata nei giorni scorsi in Somalia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»