Delrio cita S. Antonio Abate: “Il Governo? Forse domani non c’è più…”

Sant'Antonio Abate veglia sul destino del governo Gentiloni. O meglio, i ministri si ispirano a una sua massima per garantire continuità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – Sant’Antonio Abate veglia sul destino del governo Gentiloni. O meglio, i ministri si ispirano a una massima del santo per garantire continuita’ all’esperienza dell’esecutivo. Lo dice il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio a Rimini.

A chi gli chiede quanto durera’ il governo, Delrio risponde: “Vi faccio una confessione a proposito della durata del governo: ho sul mio tavolino un libro antico, la vita di Sant’Antonio Abate. Diceva Sant’Antonio Abate: ‘bisogna svegliarsi al mattino come se fosse il primo giorno e andare a letto la sera come se fosse l’ultimo’. Al governo noi stiamo un po’ cosi’, pensando che forse domani non c’e’ piu’. Siamo un po’ appesi alla precarieta’. Ma dobbiamo fare fino in fondo il nostro dovere”, dice il ministro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»