hamburger menu

VIDEO | Gli ‘Ebrei per la pace’ bloccano la metropolitana di New York

La manifestazione alla Grand Station

Pubblicato:28-10-2023 18:47
Ultimo aggiornamento:28-10-2023 18:48
Canale: Mondo
Autore:
EBREI PER LA PACE NY FOTO TOSCA
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Tregua adesso” e anche “non nel mio nome”: questi gli slogan su magliette e striscioni esibiti da alcuni degli oltre 200 dimostranti del movimento ebraico Jewish Voice for Peace (Jvp) ammanettati dai poliziotti per aver bloccato i servizi della metropolitana di New York a supporto della richiesta di un cessate il fuoco in Medio Oriente. La manifestazione si è tenuta ieri sera alla Grand Station, uno dei centri nevralgici della mobilità nella città americana. I dimostranti hanno chiesto la fine dei bombardamenti di Israele nella Striscia di Gaza, il rilascio degli ostaggi israeliani detenuti da Hamas e “libertà” per il popolo palestinese. Il numero degli arresti è stato confermato dal New York Police Department. Dopo la manifestazione i servizi della metropolitana sono stati ripristinati. Secondo gli attivisti di Jewish Voice for Peace, l’iniziativa è stata “la più grande azione di disobbedienza civile in città da 20 anni”. Ieri sera gli Stati Uniti hanno votato contro una risoluzione dell’Assemblea generale dell’Onu, approvata a larga maggioranza, nella quale si chiedeva una tregua in Medio Oriente. Già oltre 8mila, perlopiù nella Striscia di Gaza, le vittime delle violenze.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-10-28T18:48:28+01:00