Pasqua e 25 aprile, Uffizi da record

Solo nei tre giorni di Pasqua si sono contati 53.177 i visitatori tra Uffizi, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Tra Pasqua e il successivo weekend della Liberazione gli Uffizi e i musei afferenti alle Gallerie “hanno fatto registrare un ottimo risultato in termini di presenze”: 53.177 i visitatori tra Uffizi, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, nei tre giorni di Pasqua (tra la vigilia e Pasquetta), segnando una crescita del 20% rispetto all’anno precedente. “Ragguardevole- si sottolinea dagli Uffizi- la crescita dei visitatori durante il giorno di Pasquetta, con 57% in più rispetto al 2016. Notevole la crescita delle visite al Giardino di Boboli, che ha visto 22.738 ingressi durante tutto il weekend, pari ad una crescita del 32% rispetto al 2016″. Il bis è arrivato per la Liberazione, con i visitatori anche in questo caso aumentati del 57% rispetto all’anno precedente (17.962 visitatori). “Significativo sia l’incremento degli Uffizi (+42%, con un totale di 7,950 visitatori), che del Giardino di Boboli (+22,8%, 7,153 visitatori)”. I risultati “continuano e amplificano la tendenza decisamente positiva registrata per tutti i musei delle Gallerie degli Uffizi nel primo trimestre 2017“. Infatti in questo periodo dell’anno le presenze alla Gallerie degli Uffizi sono cresciute del 12% rispetto al 2016 (697.234 visitatori).

“Il godimento del Giardino di Boboli da parte dei fiorentini e dei turisti che passano ore e ore di studio, relax e socializzazione con amici e familiari nel parco monumentale– commenta Eike Schmidt, il direttore delle Gallerie degli Uffizi-, conferma quanto il nostro verde, che ora stiamo riportando alle glorie antiche, sia nel cuore di tutti”. Inoltre, prosegue, “la crescita notevole delle visite durante i giorni “secondari” intorno alle feste e durante i mesi di bassa stagione conferma il nascere di un equilibrio migliore nella fruizione della galleria delle statue e delle pitture degli Uffizi, al centro dell’attenzione mondiale dopo l’inaugurazione delle nuove sale del Botticelli e il ritorno dell’Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci restaurata”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»