“Venite a casa, sono solo”: 89enne chiama il 112

L'uomo, vedovo da due anni, ha raccontato di aver visto in tv l'intervento analogo a casa di un anziano bolognese: "Ho bisogno di un po' di affetto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI –  “Ho visto i vostri colleghi in Tv. Potete venire anche voi a casa mia per festeggiare Santo Stefano? Sono solo e vedovo da due anni. Ho bisogno di un po’ di affetto“. È la richiesta giunta ieri al 112 e fatta da un 89enne di Torre Santa Susanna (Br) che ha chiesto l’intervento dei carabinieri. Chi era al centralino non ha esitato e subito una pattuglia composta da due carabinieri del nucleo radiomobile di Francavilla Fontana ha raggiunto l’uomo che ha raccontato della sua situazione di solitudine. L’89enne ha riferito di aver fatto il servizio militare nel quarto reggimento Artiglieria di Mantova e ha mostrato le foto ai militari a cui ha ammesso di aver avuto un momento di sconforto “dopo aver visto il servizio televisivo sulla visita dei carabinieri ad un anziano nel bolognese. Così ho chiamato anche io per ricevere un po’ di calore umano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»