Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, il Pm di Catania: “Ong forse finanziate dai trafficanti”. Orlando: “Procura parli con atti”

"Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga", dice Carmelo Zuccaro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Migranti
Foto d’archivio

ROMA – “A mio avviso alcune Ong potrebbero essere finanziate dai trafficanti e so di contatti. Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga“. Lo dice Carmelo Zuccaro, procuratore di Catania, ai microfoni di Agorà (RaiTre).

“Forse la cosa potrebbe essere ancora più inquietante– ha aggiunto Zuccaro- si perseguono da parte di alcune Ong finalità diverse: destabilizzare l’economia italiana per trarne dei vantaggi“.

Alla domanda sui possibili allarmismi, Zuccaro risponde: “Se l’informazione è corretta questo corto circuito non si può creare salvo per effetto di persone che vogliono creare confusione”.

LEGGI ANCHE 

ORLANDO: PROCURA CATANIA PARLI CON ATTI, NO MENZOGNE SU ONG

“Spero che la Procura di Catania parli attraverso le indagini perchè è il modo migliore di smontare teoremi, se le Procure parlano con gli atti è sempre meglio“. Quindi nei prossimi giorni “valuteremo” gli atti che produrrà il procuratore. Lo dice Andrea Orlando, ministro della Giustizia e candidato alla segreteria del Pd, a RepubblicaTv, commentando l’ipotesi che le Ong possano essere finanziate dai trafficanti.

“Non trovo giusto ricostruire la storia delle Ong nel Mediterraneo come la storia di collusi con i trafficanti di essere umani perchè è una menzogna. Togliamo dal cesto le mele marce ma non generalizziamo“.

Secondo il Guardasigilli “il bilancio umanitario che l’Italia può vantare è un patrimonio di tutti, noi abbiamo salvato un sacco di gente che altrimenti sarebbe morta, fatti deviati non possono cancellare questo dato di partenza”, conclude.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»