Normandia, Vescovo Rouen: “Giovani, non arrendetevi”

Il vescovo, che oggi si trovava a Cracovia per la Giornata mondiale della gioventù, tornerà questa sera stessa nella sua diocesi per stare vicino alle famiglie colpite
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Grido a Dio, con tutti gli uomini di buona volontà. E oso invitare anche i non credenti a unirsi a questo grido”. Inizia così il messaggio di dolore scritto dall’arcivescovo di Rouen, monsignor Dominique Lebrun, a poche ore dalla strage che ha colpito questa mattina nella sua diocesi la piccola chiesa di Saint-Etienne du Rouvray facendo tre vittime: il parroco, padre Jacques Hamel, 84 anni, e i due autori dell’attacco. Mons. Lebrun si trova a Cracovia dove è in corso la Giornata mondiale della gioventù ma sta rientrando in diocesi dove arriverà già questa sera.

1230-1-grande-1-chiesa-sainte-mere-eglise-normandia“Con i giovani della Gmg- scrive il vescovo- preghiamo come abbiamo pregato sulla tomba di padre Popiulusko a Varsavia assassinato sotto il regime comunista”. Il vicario generale padre Philippe Maheut, si è recato sul posto fin dai primi momenti della tragedia. E il vescovo assicura: “Sarò questa sera nella mia diocesi con i familiari e con la comunità parrocchiale sotto choc”. E aggiunge: “La Chiesa cattolica non può lasciarsi andare alle lacrime ma si unisce in preghiera e continua a lavorare per la fraternità tra gli uomini. Lascio qui centinaia di giovani che sono l’avvenire dell’umanità, quella vera. Domando loro di non arrendersi alle violenze e di diventare apostoli della civiltà dell’amore”.

(www.agensir.it)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»