Basilicata, il presidente del Cotrab condannato per violenza sessuale

Leggieri (M5s): "Si dimetta. le istituzioni devono dare l'esempio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Corte di Cassazione ha confermato il verdetto della Corte di Appello di Potenza nei confronti di Giulio Ferrara, ex direttore regionale della Sita e attuale presidente del Consorzio trasporti Basilicata condannandolo a due anni e sei mesi per violenza sessuale.

I fatti risalgono ad ottobre 2009 quando Ferrara avrebbe palpeggiato una sua dipendente. L’inchiesta, condotta dal pubblico ministero Maria Gloria Piccininni, fu avviata nel 2013.

Alla luce di questa condanna definitiva, il consigliere regionale del M5S Gianni Leggieri chiede le dimissione del presidente Cotrab, “per ragioni di opportunità politica e morale. Le istituzioni – afferma – hanno il dovere di dare l’esempio nel condannare senza mezzi termini questi tipi di reato, purtroppo ancora troppo frequenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»