Algeria, cortei contro Bouteflika. Il premier: “Deriva pericolosa”

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print ROMA - Attenti alle "derive pericolose": così oggi il primo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Attenti alle “derive pericolose”: così oggi il primo ministro dell’Algeria, Ahmed Ouyahia, all’indomani di un nuovo corteo di protesta contro la candidatura di Abdelaziz Bouteflika per un quinto mandato da presidente.

Secondo il capo del governo, che pure ha riconosciuto come ai cortei abbia partecipato “un numero importante” di persone, il nodo politico sarà sciolto dalle “urne”. Ouyahia ha poi chiesto ai cittadini di “vigiliare per evitare il rischio di derive pericolose”.

Bouteflika, 81 anni, è al potere dal 1999. Dopo l’ictus che lo ha colpito nel 2013, però, è apparso di rado in pubblico.

In Algeria, uno dei pochi Paesi del Nord Africa a superare senza terremoti politici la stagione delle Primavere arabe, il voto è previsto il 18 aprile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»