Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Manovra, Fortuna (Unicusano): “Spread troppo elevato, evitare che prenda il volo”

ROMA - “Lo spread è troppo elevato, certamente nel lungo periodo uno spread del genere non si può correggere con
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Lo spread è troppo elevato, certamente nel lungo periodo uno spread del genere non si può correggere con semplicità. Bisogna evitare in questa fase particolarmente delicata che lo spread a un certo momento spicchi il volo”. Così il professor Fabio Fortuna, economista e rettore dell’UniCusano, intervenuto a Radio Cusano Campus sulla manovra e la situazione in Italia.

“Per quanto riguarda l’Europa- aggiunge Fortuna- mi chiedo se esista o no. Se esiste ed è un’unita, sia pur formata da nazioni che hanno interessi e specificità differenti, deve intervenire quando c’è una situazione di difficoltà in uno Stato. Si deve intervenire, a partire dalla Germania che è una nazione guida e ha la situazione economica migliore”.

“Inutile- prosegue il rettore di Unicusano- continuare a pensare a un’Europa unita se poi non c’è coesione nei momenti di difficoltà. L’Italia non ha ancora la forza per lottare ad armi pari contro il resto d’Europa quindi secondo me, in queste tre settimane di tempo per dialogare con l’Europa, bisogna trovare una via per arrivare ad una soluzione di buon senso”.

“La Commissione Ue in questo momento si sta occupando di questioni politiche perché le forze che sono al governo in Italia costituiscono un potenziale pericolo verso lo Status Quo. In fasi del genere però- conclude Fortuna- l’economia non dovrebbe essere così influenzata dal fattore politico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»