Tajani a Norcia annuncia dalla Ue 2 miliardi di euro per le zone terremotate

Errani: "Sarà il contributo più significativo nella storia del fondo per l'emergenza europeo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto da Twitter @Antonio Tajani

NORCIA (Perugia) – La presidenza del Parlamento europeo- presidente, vicepresidenti e presidenti del gruppo politici- si è riunita a Norcia su iniziativa di Antonio Tajani, nell’ambito delle cerimonie per il 60 anniversario dei Trattati di Roma. In quest’occasione è arrivato l’annuncio che l’Unione europea stanzierà due miliardi di euro per le zone terremotate del centro Italia.

I 2 miliardi di euro annunciati da Antonio Tajani a nome dell’Unione europea per il fondo di emergenza “sarà il contributo più significativo nella storia del fondo per l’emergenza europeo. Inoltre, si sta lavorando sui fondi strutturali: questa possibilità di consentire il 100% del finanziamento nei fondi strutturali eliminando il cofinanziamento regionale e statale è un fatto importante”, commenta il commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani. Poi, aggiunge: “Altrettanto importante è che le spese e gli investimenti della ricostruzione, come ha già detto la Commissione europea, siano scomputati dal patto di stabilità: questo è un elemento decisivo”.

Non ci siamo sentiti mai soli nell’emergenza. L’Europa ci e’ stata a fianco sin dalla notte del 24 agosto. Il sistema di solidarieta’ europea nelle emergenze e’ un percorso che abbiamo iniziato anni fa: non solo per la gestione dell’emergenza e la prevenzione, ma anche per la prevenzione del rischio. Occorre estenderlo anche alle altre materie della politica dell’Unione”, spiega Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile, durante la visita della delegazione del Parlamento europeo a Norcia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»