Per Papa Francesco la sfida della comunità internazionale è l’acqua

E' necessaria, spiega il Pontefice "una visione di lungo periodo nell'ottica di un'ecologia integrale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’acqua sia preservata per il futuro dell’umanita’”. Lo dice Papa Francesco in un messaggio letto da Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano, in apertura dei lavori di ‘Acqua e clima’, il summit internazionale al via oggi in Campidoglio.

Papa Francesco parla dei “problemi urgenti dei bacini fluviali nel mondo”, per rispondere ai quali c’e’ “bisogno di un approccio integrato”, specialmente alla luce “della minaccia posta dai cambiamenti climatici su cui si deve trovare risposte tempestive ed efficaci” .

L’acqua, prosegue nel messaggio letto da Parolin, “era definita ‘sorella‘ da San Francesco nel Cantico delle Creature, ed e’ elemento indispensabile per l’essere umano in tutti i campi della vita. Il costante aumento di fabbisogno idrico e’ una delle sfide più serie che, oggi e domani, la comunità internazionale dovra’ affrontare” . E’ quindi necessaria, termina il Pontefice “una visione di lungo periodo nell’ottica di un’ecologia integrale” .

LEGGI ANCHE Papa Francesco al cimitero americano di Nettuno per il giorno dei morti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»