A Fukuoka la settima riunione del Nishinippon Business Forum

Think-tank fondato da Japan Italy Economic Federation per rafforzare la collaborazione tra Giappone e Italia. L'Agenzia Dire è media partner
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Martedì 24 settembre a Fukuoka avrà luogo la settima riunione del Nishinippon Business Forum, il think-tank fondato da Japan Italy Economic Federation (Jief) con lo scopo di rafforzare la collaborazione tra Giappone e Italia, fornire una stretta interazione tra decisori di alto livello e costituire un osservatorio stabile sulle dinamiche economiche in atto tra i due paesi. L’evento ha il patrocinio del ministero degli Esteri del Giappone, del ministero dell’Economia del Giappone e della Japan Business Federation (Keidanren).

I lavori avranno al centro la consueta tavola rotonda ‘Italia e Giappone: scenari e prospettive per nuove sinergie’, in cui si alterneranno interventi da parte di autorevoli rappresentanti delle autorita` giapponesi e italiane, presidenti e top executives che si confronteranno sulle tematiche di attualita` sul versante delle relazioni economiche e politiche Giappone-Italia, sugli asset strategici turismo-sport-innovazione, con un focus sui casi di successo aziendali. A latere della conferenza, incontri istituzionali e sessioni di lavoro tematiche.

Tra gli ospiti ci saranno l’ambasciatore d’Italia Giorgio Starace, il senatore Satoshi Oie, il deputato Makoto Oniki, il governatore di Fukuoka Hiroshi Ogawa, il presidente della Fir Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi e molti illustri rappresentanti delle autorità e della business community italiana e giapponese. I lavori del forum saranno seguiti dall’agenzia stampa Dire, media partner italiano.

Come momento conclusivo si terrà un networking party di benvenuto alla delegazione della Nazionale Italiana di Rugby, alla presenza delle autorità e della business community giapponese e italiana.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»