Usa, strage in un supermercato in Colorado: dieci morti, fermato il killer

Un uomo armato di fucile d'assalto è entrato nel King Soopers di Table Mesa Drive e ha aperto il fuoco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Sono almeno dieci le vittime della strage di questa notte a Boulder, Colorado, dove, intorno alle 14.30 ora locale, un uomo armato di fucile d’assalto è entrato nel King Soopers di Table Mesa Drive e ha aperto il fuoco. Dopo lo scontro con le squadre speciali, l’attentatore è stato arrestato. Non sono ancora noti i motivi della strage.

Stando alle ricostruzioni dei numerosi testimoni, l’uomo avrebbe iniziato a sparare una volta dentro al negozio: “Non ha detto nulla, è entrato ed ha sparato”, dice un ragazzo in un video su twitter.

Immediato l’intervento delle forze di polizia. Il primo a giungere sul luogo della sparatoria è stato il poliziotto Eric Taalley, 51 anni, che ha perso la vita nello scontro a fuoco. Poco dopo, l’arrivo dello Swat Team ed una nuova sparatoria, documentata da numerosi video in rete. Al termine dello scontro, l’assalitore è stato arrestato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»